Sotto il diluvio svizzero emerge Pettersen

da Milano

La norvegese Suzann Pettersen (194 - 67 63 64) ha vinto, come era nelle previsioni, il Deutsche Bank Swiss Open sul percorso del Golf Gerre Losone, a Losone in Svizzera. Il maltempo ha impedito la disputa del quarto giro e pertanto la classifica maturata dopo il terzo è quella definitiva. Non c’erano comunque dubbi sul successo ella Pettersen, che aveva sei colpi di vantaggio sulla coreana Amy Yang (200 - 67 68 65) e sette sulla francese Gwladys Nocera (201 - 70 69 62) finite nell’ordine alle sue spalle. Al quarto posto con 204 la svedese Lotta Wahlin e al quinto con 205 l'inglese Laura Davies. Lusinghiero undicesimo posto per Veronica Zorzi (209 - 69 71 69), che è rimasta sempre nelle parti alte della graduatoria e che sta tornando in buona condizione di forma. A premio anche Stefania Croce, 44ª con 216 (74 69 73), e Sophie Sandolo, 59ª con 219 (70 74 75). Non hanno superato il taglio Diana Luna 79ª con 148 (73 75), Vittoria Valvassori 92ª con 149 (71 78), Isabella Maconi 99ª con 150 (73 77), Anna Rossi 105ª con 151 (74 77), Federica Piovano 111ª con 152 (73 79) e Margherita Rigon 116ª con 154 (77 77). La Pettersen ha ricevuto un assegno di 78.750 euro su un montepremi è di 525.000 euro.
Sempre per il golf in rosa, Giulia Sergas, 22ª con 214 (70 72 72), ha tenuto il passo nel terzo giro del Corning Classic (LPGA Tour), sul percorso del Corning CC di Corning, nello Stato di New York, dove punta a un buon guadagno per rafforzare la posizione nella money list. Come era prevedibile ha ceduto nettamente la leader Dina Ammaccapane, che con un 76 ha lo stesso score della Sergas, e la classifica è nuovamente variata. In vetta con 209 Jeong Jang (71 69 69) ed Erica Blasberg (65 74 70), al terzo posto con 210 Katherine Hull e Leta Lindley, al quinto con 211 Song-Hee Kim. Al 30° Paula Creamer con 215 che, a sei lunghezze dalle prime, può nutrire ancora qualche chance di mantenere fede al ruolo di favorita. Sono assenti Lorena Ochoa e Annika Sorenstam. Nel 72 della Sergas quattro birdie e quattro bogey. Non ha superato il taglio per due colpi Silvia Cavalleri, 81ª con 148 (76 72). Il montepremi è di 1.500.000 dollari.