Sotto sequestro altri 6,5 milioni

Gruppo Coppola

Su richiesta della Procura di Roma, il nucleo speciale di polizia valutaria della guardia di finanza ha sequestrato ieri all'immobiliarista Danilo Coppola altri 6,2 milioni di euro depositati su un conto della Banca Intermobiliare (Bim) di Torino. Secondo quanto si apprende, la somma sequestrata è riferibile alla Gen 5, una delle società riconducibili al gruppo Coppola coinvolte nel crac da 130 milioni di euro su cui indaga il pubblico ministero. La somma 6,5 milioni di euro sarebbe stata trasferita su un conto corrente di una banca lussemburghese intestato a Luxor Properties (gruppo Coppola), società che successivamente ha fatto rientrare i soldi in Italia intestandoli su un conto della Bim riconducibile a Coppola.