sotto ZERO

Oculista muore a Imperia

durante la gita in moto
Un medico oculista di 53 anni, originario di Imperia ma abitante a Brescia, è morto ieri sui monti dell’entroterra ligure dopo essere precipitato in un dirupo con il suo Quad, una moto a quattro ruote, mentre era impegnato in una gita sulla neve assieme al fratello. Inutili i soccorsi: l’uomo è morto quasi sul colpo. Difficili le operazioni di recupero della salma a causa delle precarie condizioni della strada, coperta di neve.
Salerno: elisoccorso

costretto a fermarsi
Un elicottero proveniente da Crotone che stava trasportando un neonato di otto ore con una grave malformazione cardiaca nell’ospedale Monaldi di Napoli è stato costretto a interrompere il suo viaggio ad Ascea Marina (Salerno) a causa delle avverse condizioni atmosferiche. Il neonato è stato poi trasportato a Napoli da un’autoambulanza del 118.
Crisi epilettica in auto

Bimbo salvato a Firenze
È stato salvato un bimbo, colto ieri da crisi epilettica mentre si trovava a bordo di un’auto rimasta bloccata per la neve alle porte di Firenze. Il bambino viaggiava col padre ed è stato soccorso da mezzi del 118 e della Protezione civile. La loro auto era rimasta imbottigliata in un tratto di forte salita, dove numerosi veicoli privi di catene si erano intraversati a causa del fondo reso scivoloso dalla neve.
Catene: controlli

sui tratti appenninici
Filtri e controlli «a tappeto» ieri pomeriggio per i veicoli diretti verso il tratto appenninico dell’Autosole, sia sul versante emiliano, a Casalecchio di Reno (alle porte di Bologna), sia su quello toscano, a Calenzano, per verificare il possesso delle catene a bordo. Ieri la neve ha ricoperto il tratto fra Rioveggio e il valico, gran parte dei tratti appenninici emiliano-romagnoli e la superstrada E45.
Trieste: bloccato il valico

con la Slovenia
La forte nevicata caduta ieri sull’altopiano del Carso ha causato forti difficoltà al traffico sulle strade attorno a Trieste e ai collegamenti con la Slovenia. I problemi maggiori si sono verificati alla barriera autostradale di Trieste-Lisert, sulla A4 e all’altezza del «Bivio H», sulla salita che porta a Opicina: auto in panne, Tir di traverso lungo le strade ghiacciate; ai valichi di Pese, Rabuiese e Fernetti, ulteriori code a causa del divieto di passaggio per i camion, disposto dalle autorità slovene.
Niente treni e strade chiuse

Inghilterra a meno 10
Temperature glaciali e intense nevicate hanno provocato ieri la cancellazione di diversi treni in Gran Bretagna, mentre le autorità hanno rivolto appelli alla prudenza dato che le condizioni meteo non dovrebbero migliorare prima di qualche giorno. L’Est dell’Inghilterra è la zona più colpita dalla neve: la polizia ha chiesto di non mettersi in viaggio, a meno che non sia assolutamente necessario. L’altra notte le temperature sono scese a meno 6-7 gradi, fino ad arrivare a dieci sottozero in alcune località; treni cancellati nel Sussex e nel Kent: Hastings, Ramsgate, Dover e Ashford sono rimaste isolate, perché nessun servizio sostitutivo di autobus è stato messo a disposizione a causa delle cattive condizioni delle strade.