Souvlaki e pita nel tempio della cucina greca in città

Finite le vacanze, i reduci dalla Grecia in preda alla nostalgia (e non solo loro) possono riassaporare i sapori e gli odori della magica terra ellenica regalandosi una serata al «Mykonos», probabilmente il migliore ristorante greco in città. Spartano, decisamente non lussuoso ma accogliente e soprattutto romantico, questa taverna con il suo particolare fascino lungo la Martesana propone i piatti classici della tradizione: pita, tzatziki, taramosalada, moussakà e souvlaki ma anche pasta sfoglia con formaggi misti o con feta e spinaci. Per i vegetariani si consiglia il briani, un piatto a base di melanzane, zucchine, peperoni, cipolle e pomodori al forno. Tra i dolci lo yogurt greco con miele e noci, halvas (dolce a base di sesamo) o il tipico budino al riso e latte. Immancabile il vino greco, il Retsina o il rosso Paros. Tutto buono, saporito e genuino. Info: via Tofane 5. Tel. 02 2610209. Qui si spende intorno ai 20-22 euro, bevande escluse per un pasto abbondante. Posteggio difficile. Si consiglia di prenotare con un certo anticipo. Giorno di chiusura martedì.