Spaccia droga per pagarsi la discoteca

Il ragazzino a cui aveva appena venduto la droga si era nascosto dietro a un cassonetto delle immondizie. «Chi te l’ha venduta»? gli hanno chiesto i carabinieri. E il ragazzino, intimorito, ha indicato lo spacciatore: un ragazzo di 17 anni, L. N. le iniziali, che i carabinieri della stazione di Diano Marina hanno subito rintracciato. Aveva dell’altra droga e per lui è scattata la denuncia per spaccio. Con la dose appena venduta al coetaneo aveva raccimolato 10 euro, i soldi del biglietto per entrare in discoteca.
È infatti nelle vicinanze di un noto locale di Diano Marina che i carabinieri sono arrivati l’altro pomeriggio. Lì, era stata segnalata la presenza di un giovane che, dopo aver bevuto qualche alcolico di troppo, stava male. I militari hanno così compiuto una piccola perlustrazione della zona, trovando dietro al cassonetto il ragazzino che aveva con sè una dose di hashish. Non ha avuto il tempo (o forse la malizia) di nascondere la droga. E ai militari non è servito molto per farsi dire come e da chi si era procurato quella droga.
Il ragazzo ha raccontato la verità, e cioè che la droga l’aveva appena comprata da un coetaneo vicino alla discoteca, pagandola dieci euro. I carabinieri, una volta individuato il giovane spacciatore, si sono fatti portare a casa sua per una perquisizione. Qui hanno trovato altri due grammi di hashish, droga che il diciasettenne, incensurato, era forse pronto a rivendere a qualche coetaneo, magari davanti a quella stessa discoteca dove i carabinieri lo hanno bloccato l’altro pomeriggio.