Spaccia eroina a un agente Preso marocchino

«Vuoi roba? Vediamoci tra mezz’ora perché in giro ci sono poliziotti in borghese». Così ieri sera Naceur K., marocchino di 36 anni, si è rivolto a un agente della Polizia ferroviaria, scambiandolo per un tossicodipendente. Trenta minuti dopo, il nordafricano è tornato con 10 grammi di eroina. È stato arrestato per spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale perché nel tentare la fuga ha colpito con calci e pugni gli operanti. L’episodio è avvenuto intorno alle 19. In via Rogoredo il marocchino ha avvicinato l’agente in borghese, proponendogli la compravendita. Il poliziotto ha finto di accettare, e Naceur K. ha estratto la droga, chiedendo i soldi. L’agente ha cercato di bloccarlo, ma è stato aggredito dal marocchino. Sono allora intervenuti altri poliziotti che si erano nascosti nei pressi, ma da un bar sono usciti alcuni extracomunitari in difesa del marocchino. L’uomo è poi stato bloccato e lo stupefacente sequestrato.