Spacciatore in fuga, lo blocca un settantenne

Era accusato di spaccio di stupefacenti ma Mohamed Hamraoui, marocchino, era riuscito a scappare ad un’intera pattuglia della Polizia che lo stava inseguendo tra le vie di San Remo.
Pensava di averla fatta franca, quando davanti a se ha trovato un arzillo vecchietto con i riflessi di un ventenne: uno sgambetto e lo spacciatore è finito dritto dritto con le manette ai polsi.
Il marocchino, trentenne, alto quasi due metri, un quintale di peso, mercoledì pomeriggio infatti aveva appena travolto tre poliziotti che cercavano di arrestarlo e stava
correndo in via Martiri della Libertà, senza più ostacoli, quando un pensionato settantaduenne ha allungato la gamba, provocandogli una caduta e lasciandolo a terra tramortito. Il giovane si è trovato così direttamente in galera. Con Hamraoui è stato arrestato, per gli stessi reati, il ventinovenne algerino Noureddine Boumaiza, che viveva nello stesso appartamento del marocchino. I due detenevano 150 grammi di eroina. Merito, ovviamente, dell’over settanta con i riflessi di un giovanotto.