Spacciavano fuori da scuola, in manette

Il giornalista Davide D’Antoni e l’operatore di ripresa Luca Pastore di Telelombardia sono stati aggrediti ieri mattina da un gruppo di rom di etnia serba, durante un servizio sugli insediamenti abusivi a Rho. Ne ha dato notizia la stessa emittente televisiva, precisando che i due giornalisti sostavano con l’attrezzatura all’esterno di una villa costruita abusivamente alla periferia del Comune, tra l’autostrada A8 e la linea ferroviaria ad alta velocità in costruzione. Improvvisamente - è stato spiegato - i due sono stati circondati: Pastore è stato colpito al volto con un cellulare ed è stato malmenato; a D’Antoni, invece, è stato rubato il taccuino giornalistico. Numerose le minacce e gli insulti verbali. I quattro sono stati messi in fuga dal tempestivo intervento della polizia locale, che ha inviato tre automezzi. Il sindaco di Rho, Roberto Zucchetti, testimone dell’aggressione, ha commentato: «Questo comportamento è inqualificabile e dimostra quanto da nascondere abbiano quei rom nelle loro ville di lusso».