Spaccio in ospedale Arrestato un pusher

Spaccio di sostanza stupefacente. Questo il reato per cui è imputato E.O., un romano di 47 anni. Già pregiudicato per reati contro il patrimonio e sempre relativi allo spaccio di droga, il pusher era dipendente part-time in una ditta che svolge lavori di manutenzione nell’ospedale San Camillo. Ed è proprio lì che è stato arrestato dagli agenti della polizia del commissariato Esposizione, diretti da Agnese Cedrone. Lo spacciatore era da tempo nel mirino dei poliziotti che, dopo alcuni giorni di appostamento, sono riusciti a coglierlo in flagranza di reato. L’hanno bloccato infatti mentre era intento a vendere alcune dosi di cocaina durante il suo turno di lavoro. Gli agenti, in seguito alla perquisizione della sua vettura, un Audi station wagon, hanno sequestrato 25 grammi di cocaina, nascosta accuratamente dal pusher nel cambio e già confezionata in parti. La neve era pronta per essere messa sul mercato e avrebbe fruttato circa 75 dosi medie. Inoltre, i poliziotti hanno trovato altre 17 dosi di hashish e il materiale necessario per confezionare la droga i n una carrozzeria dove lavorava in nero.