Spagna: arrestato Otegi, il leader di Batasuna

Arnaldo Otegi in manette a San Sebastian prima di una conferenza stampa il capo del movimento degli indipendentisti, partito fuorilegge poerché considerato l'ala politica dell'Eta. Deve scontare 15 mesi per apologia di terrorismo

San Sebastian - Arnaldo Otegi, il leader del partito basco fuorilegge Batasuna, è stato arrestato stamani a San Sebastian per ordine della magistratura poco dopo che il Tribunale Supremo aveva confermato una sentenza a 15 mesi nei suoi confronti per apologia del terrorismo. Secondo fonti di Batasuna, Otegi è stato arrestato dalla polizia nazionale poco prima di tenere una conferenza stampa oggi a San Sebastian. Batasuna ha confermato una comparizione davanti alla stampa anche in mancanza del suo leader per esaminare la situazione.

Clima teso L’arresto di Otegi, leader di una formazione fuorilegge considerata braccio politico dell’Eta, avviene a pochi giorni dalla denuncia della tregua da parte degli indipendentisti baschi, nei confronti dei quali il premier, Josè Luis Rodriguez Zapatero, ha annunciato il pugno di ferro. Le sue parole sono state seguite dal ritorno in carcere del membro dell’Eta Inaki de Juana Chaos e dal divieto a viaggiare per lo stesso Otegi. Ieri Batasuna in un comunciato aveva avvertito che l’arresto del suo leader non avrebbe influito sulla forza della sinistra indipendentista e la sua volontà di giungere comunque ad una soluzione politica del conflitto basco, perchè «ci sono 187.000 Arnaldo Otegi». Il riferimento è al numero di voti che Batasuna calcola di avere ricevuto alle recenti elezioni locali, considerando sia i voti in bianco richiesti che quelli al partito affine Alleanza Nazionalista basca (Anv). E ciò malgrado la stragrande maggioranza delle liste indipendentiste siano state proibite perchè considerate infiltrate da Eta e Batasuna.