Spagna Crollano i prezzi: 100mila contadini contro Zapatero

Oltre 100mila contadini sono scesi in piazza a Madrid per protestare contro il crollo dei prezzi che pregiudica l’attività di molti.
La marcia, dal centro della capitale verso il ministero dell’Agricoltura, aperta dai trattori ha costretto le forze dell’ordine a deviare il traffico e chiudere molte strade, causando disagi per gli automobilisti. La manifestazione segue lo sciopero indetto per venerdì scorso, nel quale centinaia di migliaia di contadini hanno incrociato le braccia e dato vita a numerosi blocchi stradali, vendite a prezzi di costo dei prodotti, lunghe code causate dai trattori messi in strada.
I manifestanti chiedono maggiore sostegno dal governo, lamentando lo strapotere dell’industria alimentare e delle catene di distribuzione che hanno causato l’abbattimento dei prezzi. Le organizzazioni sindacali dei contadini stimano che tra il 2003 e il 2008 ci sia stata una flessione del 26% degli introiti, a fronte di un incremento del 34% dei costi di produzione. Sono oltre 124mila le persone che hanno perso il lavoro nel corso del quinquennio.