Spagna, dimezzati gli arrivi di clandestini 

Il quotidiano <em>El Mundo</em> riporta i dati diffusi dalla polizia: nei primi quattro mesi dell'anno il numero di immigrati clandestini giunti sulle coste spagnole è dimezzato: dai 2.784 e 57 imbarcazioni del 2008 ai 1.472 e 24 imbarcazioni nel 2009

Madrid - Il numero di immigrati clandestini giunti nelle coste spagnole (specialmente alle Canarie) si è quasi dimezzato nel primo quadrimestre dei quest’anno rispetto all’identico periodo del 2008: è quanto riporta il quotidiano spagnolo El Mundo che riporta i dati diffusi dalla polizia. Nei primi quattro mesi del 2008 erano stati intercettati 2.784 clandestini e 57 imbarcazioni riuscite ad approdare sulle coste spagnole: quest’anno le due cifre sono scese rispettivamente a 1.472 e 24.

Maggiore vigilanza Tra le possibili cause, scrive El Mundo vi sono la maggiore vigilanza, sia da parte delle pattuglie marittime che delle polizie nei Paesi di origine, ma anche la cattiva situazione economica in Europa, che scoraggerebbe i tentativi di emigrazione.