Spagna Ecco 4 miliardi per frenare il crollo

MadridIl governo spagnolo ha approvato un piano di aiuti per il settore auto da 4 miliardi di euro. Si tratta di misure in gran parte previste dal piano di stimoli all’economia da 70 miliardi. Il settore dell’auto spagnolo conta 350mila addetti e rappresenta il 20% delle esportazioni. A gennaio le perdite sono state ancora una volta pesanti: -41,6 per cento. Il pacchetto di aiuti prevede uno stanziamento da 1,2 miliardi di euro per incentivare l’acquisto di vetture per quest’anno e nel 2010. Inoltre, garantisce 800 milioni di euro ai prodotti di auto e di componentistica sempre riguardanti il settore delle quattro ruote per migliorare gli impianti e incrementare le produzioni con il maggiore valore aggiunto. Altri 950 milioni sono destinati agli investimenti stradali, ferroviari e portuali e 320 milioni di euro ai progetti di ricerca. I finanziamenti restanti saranno dirottati a garantire i crediti alla piccola e media impresa. La Spagna è il Paese il cui parco autoveicoli risulta essere il più obsoleto in Europa. I nuovi bonus potrebbero attenuare una caduta delle vendite, a fine anno, che l’associazione degli importatori Aniacam stima intorno al 25 per cento.