Spagna Primo sì all’aborto

Con 184 voti a favore, 158 contrari e una astensione è stato approvato ieri dal Congresso dei deputati, dopo mesi di polemiche, il discusso disegno di legge di depenalizzazione dell’aborto del governo socialista del premier José Luis Zapatero, contestato da vescovi, movimenti pro-vita e centrodestra. La legge, che prevede la libera scelta di poter abortire fino alla 14ma settimana di gravidanza (minorenni dai 16 ai 18 anni comprese) passa ora all’esame del Senato.