Lo spagnolo invia i certificati e vuole le scuse

Parigi. L’Agenzia antidoping francese ha ricevuto ieri i certificati medici che hanno permesso allo spagnolo Oscar Pereiro di gareggiare e piazzarsi secondo dietro a Landis nell’ultimo Tour pur assumendo salbutamolo, un farmaco utilizzato dagli asmatici e proibito dai codici Wada.
Il ciclista spagnolo ha respinto qualsiasi accusa di doping e ha dichiarato durante una conferenza stampa che si attende delle scuse da parte di chi ha avanzato sospetti su di lui. Pereiro potrebbe essere dichiarato vincitore del Tour de France 2006 se Floyd Landis sarà squalificato. L'americano è stato trovato positivo al testosterone durante il Tour 2006. Se il suo appello non sarà accolto potrà essere sospeso per due anni.