Spalano il fango pregando che non piova

Spalano fango e guardano il cielo. Perché gliel’hanno detto, lo sanno: il sole non durerà. Da giovedì è previsto l’arrivo di una nuova perturbazione e parlare di pioggia qui, adesso, è come bestemmiare. Spalano fango in silenzio, per liberare in fretta quelle poche cose che si possono ancora salvare. Scavano cercando chi non c’è più. E ieri pomeriggio il cadavere di una donna è stato trovato sotto le macerie di una casa alla periferia di Borghetto Vara. La volontaria che l’ha trovata, tirando su un pezzo di mobile ha visto una testa e ha pensato a una bambola. La donna non era nell’elenco dei dispersi, la sua morte è stata una terribile scoperta per il marito, un anziano che la credeva da una parente. È l’ottava vittima dell’onda di fango che ha rubato in pochi minuti tante vite. E sono quattro le persone che mancano (...)