Spalletti: «Abbiamo sprecato troppo»

da Roma

Fischi sonanti per lui all’Olimpico, dove ha lasciato un cattivo ricordo. Ma Del Neri ironizza sull’accoglienza dei suoi ex tifosi: «Quella con la Roma ormai è una storia chiusa, mi fischino pure tanto a me porta bene. Certo, non posso lamentarmi di come sono stato accolto: a Bergamo a Novellino hanno addirittura tirato le bottigliette. Credo comunque che per quello che si è visto, il risultato sia giusto. Abbiamo preso un punto alla squadra che gioca il miglior calcio in Italia». Spalletti, riguardando le immagini tv del gol del Chievo, commenta: «Era in clamoroso fuorigioco, mentre quello di Totti, annullato dall’altro segnalinee, la signora Cini, è al limite ma può essere fuorigioco. Con lei però non siamo molto fortunati, l’anno scorso non fece annullare un gol di Toni. Il Chievo è una buona squadra, ha una corsa lunga. Noi abbiamo fatto bene, ci siamo alzati troppo lentamente e in troppi in alcune circostanze. In attacco dobbiamo fare meno confusione, o meglio mantenere più ordine quando andiamo sotto. Comunque in quattro occasioni abbiamo concluso a 10 centimetri dal palo».
De Rossi si lamenta per il duello troppo acceso con Mandelli: «In area ci sono troppe trattenute, inutile che gli arbitri ci diano angoli in serie, fischino i rigori quando ci sono».