Spalletti agrodolce: Doni ce la fa, Taddei no

Sotto una pioggia battente la Roma continua a preparare la finale di Coppa Italia di domani sera. Un appuntamento importante per arricchire la bacheca, per prendersi la rivincita sull’Inter e soprattutto perché, vincendo la nona coccarda della storia, i giallorossi affiancherebbero la Juventus al primo posto nella classifica delle squadre che hanno vinto più volte il secondo trofeo italiane. Tra le buone notizie in arrivo da Trigoria, la più importante riguarda il portiere Doni, che è tornato ad allenarsi con il gruppo dopo lo stop provocato da due fastidi fisici, un problema alla spalla e un’infiammazione al tendine rotuleo di un ginocchio. Il brasiliano, malgrado non sia al meglio, non è in discussione per domani. Tra le cattive nuove, invece, la più importante riguarda un altro brasiliano, Taddei. Che vede allontanarsi la possibilità di essere arruolato domani sera per il campo o per la panchina. L’esterno, reduce da una stagione costellata da guai fisici, non sta recuperando con la speditezza necessaria l’infortunio ai flessori da cui è reduce. Ieri ha provato ad allenarsi con i compagni, ma ha presto lasciato il campo dolorante. Oggi Taddei dovrebbe sottoporsi a nuovi accertamenti. La formazione di domani sera dovrebbe vedere Doni in porta, Cicinho e Tonetto esterni difensivi, Mexes e Juan centrali, Pizarro, De Rossi e Aquilani a centrocampo, Mancini e Perrotta laterali offensivi e Vucinic unica punta.