Spalletti: «Un duro colpo per il morale ma vogliamo arrivare lo stesso lontano»

La Roma cerca di rialzarsi. Strana frase per una squadra che viene da dieci vittorie in campionato. Ma l’infortunio a Totti, avvenuto proprio nel giorno in cui è stato coronato il lungo inseguimento alla Fiorentina e al quarto posto, è stato un colpo da ko. «Temo che l’infortunio di Francesco posso pesare sul morale della squadra. Dobbiamo rimanere concentrati», l’amaro appello di Luciano Spalletti. «Ci è già capitato di giocare senza Totti e anche in quei casi abbiamo mostrato un bel calcio - dice ancora il tecnico della Roma -. Disponiamo di ottimi elementi e di un grande gruppo e possiamo ancora arrivare lontano. I ragazzi mi sembrano molto motivati e sono comunque tutti nelle condizioni mentali di scendere in campo e di dare il meglio. Bisogna farlo anche per Francesco».
Anche i compagni di squadra ieri sono passati per Villa Stuart per salutare il loro capitano e lo hanno incitato e rassicurato. «Giocheremo anche per lui e per tutto quello che ha fatto - ha detto Philippe Mexes -. Francesco sta bene, è molto fiducioso, e spero che recuperi presto anche in vista del mondiale. Ma l’importante ora è che torni a star bene». Secondo Alberto Aquilani «sarà dura andare avanti senza il nostro capitano. Chi lo sostituirà comunque sarà all’altezza. A Totti faccio un enorme in bocca al lupo: lui è un ragazzo splendido oltre che un grande capitano ed è consapevole che prima o poi doveva succedere...». Non del tutto ottimista è Olivier Dacout: «Domenica nel derby saremo ancora più determinati, ma oggi pensiamo a lui. Francesco sta bene e con lui abbiamo parlato di tutto. Per il mondiale non so: è un infortunio per recuperare dal quale c’è bisogno di tempo, ma spero per lui che ci sarà». Uno che può comprendere bene che cosa stia passando Francesco Totti è Damiano Tommasi, che un anno e mezzo fa, per un grave infortunio, ha rischiato di finire la carriera. «In queste ore Francesco sta realizzando quello che gli è accaduto: a caldo si spera sempre che non sia grave... Il ritorno? Lui ha tutta la possibilità e la voglia per farlo al più presto. Non gli mancano gli stimoli: ha il Mondiale come obiettivo primario. Certo, per noi della Roma è una perdita importante, ma lo è di più per la nazionale. Il derby? Io credo che mancherà un pezzo di spettacolo importante e che Totti mancherà anche ai laziali...».
Un augurio originale a Totti è arrivato dai giocatori della Roma primavera che ieri, prima della partita del Torneo di Viareggio contro il Benevento, hanno indossato una t-shirt con la scritta: «Daje, Capitano». Tutto il pubblico presente sulle tribune dello stadio dei Pini ha applaudito il gesto.