Ma Spalletti non è contento: «Manca il gioco»

Spalletti spiazza tutti: dopo il 4-0 rifilato al Parma si presenta così: «Al di là del risultato non sono contento di come sono andate le cose. Abbiamo segnato grazie ad un paio di giocate individuali, ma sul piano del gioco collettivo non ci siamo ancora. Il Parma, nel primo tempo, ha giocato meglio di noi ed a fare la differenza sono state solo le diverse qualità tecniche dei giocatori. Anche Totti non è ancora quello che conosciamo: va un po’ meglio, ma non ci siamo ancora. Lo lascio in campo perché solo così può ritrovare la forma. Adesso sotto con la Champions: a Valencia sarà dura, è per questo che devo fare turnover. Si è sentita la mancanza di Mancini e Taddei». Se Spalletti si lamenta, Pioli non ride di certo: «È vero, avevamo molti assenti, ma non deve diventare un alibi. Abbiamo preso gol dopo pochi minuti e questo ha scompaginato tutto il lavoro che avevamo fatto nel preparare la gara, ma bisogna cambiare registro. Nelle altre sconfitte almeno avevamo giocato bene, stavolta neanche quello».