Spara alle vicine per una lite e ne uccide una

Litiga con le vicine di casa poi spara con un vecchio revolver, una è morta l’altra è rimasta ferita di striscio. L’uomo Francesco Serreti, un infermiere in pensione di 65 anni è stato arrestato con le accuse di omicidio aggravato, detenzione illegale di arma clandestina e porto abusivo di armi. La donna morta si chiamava Gabriella De Simoni, aveva 69 anni. È stata colpita alla testa; l’altra, di 34 anni, è rimasta ferita di striscio al braccio e a una gamba. È accaduto nel pomeriggio nel piccolo borgo di Case Dondolini nel Comune di Santa Fiora (Grosseto).
Il pensionato ha avuto una lite con le due donne per problemi di vicinato mentre erano intorno a una fonte di acqua del piccolo borgo sull’Amiata grossetana. A un certo punto l’uomo è rientrato in casa da dove è uscito armato di una pistola con la quale ha sparato tre colpi: uno, a distanza ravvicinata, ha raggiunto la donna poi deceduta alla parte laterale della testa. Gli altri due hanno colpito la 34enne di striscio. Rientrato di nuovo in casa, ha atteso che arrivassero i carabinieri.