Spara un colpo all’ex che si finge morta Lui disperato si uccide

Quando ha visto il fucile puntato su di lei, Cinzia Visentin, 38 anni, ha avuto un attimo di terrore e, sentito il colpo, si è buttata a terra fingendosi morta. Questo gesto, istintivo, le ha salvato la vita, ma ha spinto l'uomo, il suo ex amante, a uccidersi. È un dramma passionale quello che si è svolto ieri mattina alle porte di Ivrea. La storia tra i due era finita già da un pezzo, ma Giuseppe Affilastro, di Santhià (Vercelli), 30 anni in più della donna, sposato con cinque figli, voleva riallacciare la relazione. Lei, sposata con tre figli, una bancarella di indumenti intimi al mercato di Settimo Rottaro, vicino a Ivrea, però, non voleva saperne. C'erano state delle liti e, in una di queste, Giuseppe pare le avesse anche rotto un braccio. Operaio in pensione, l'uomo aveva una grande passione per le armi. Contro di lui sono state presentate diverse querele dalla famiglia di Cinzia e più volte i figli avevano cercato di convincerlo a interrompere la relazione. Proprio a uno di loro, Cataldo, di 37 anni, l'uomo aveva assicurato di recente che la storia era ormai finita.