Spara contro l’auto di due rom: un morto e un ferito

Un uomo di 37 anni è rimasto ucciso ieri sera in una sparatoria avvenuta a Pescina (L’Aquila) nel comprensorio abruzzese della Marsica. Anche il fratello della vittima è stato colpito ed è in gravi condizioni. I carabinieri hanno già arrestato il presunto assassino. L’agguato è avvenuto verso le 21.30 quando l’auto su cui viaggiavano due rom avezzanesi, Mario Morelli e il fratello Claudio, 30 anni, è stata raggiunta da una scarica di proiettili sparati con un fucile a pallettoni. Mario è morto sul colpo mentre il fratello è rimasto gravemente ferito ed è stato ricoverato all’ospedale di Avezzano. Con i soccorsi sono scattate anche le indagini. In breve tempo i carabinieri della caserma di Pescina e del nucleo operativo della compagnia di Avezzano hanno individuato e fermato il presunto omicida, Ivo Aschiarolo, 31 anni, di Peschina. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri all’origine del delitto vi sarebbero i rapporti economici tra Aschiarolo e i due fratelli rom.