Spara alla convivente per gelosia

Gelosia. È questo il motivo per cui l’altra sera, poco dopo mezzanotte, un disoccupato di 66 anni, Napoleone M., in un appartamento di uno stabile di via San Miniato (zona Niguarda) ha sparato alla convivente, Michelina B., 38enne, ferendola all’addome, davanti alla loro figlia di 17 anni. La donna, ricoverata all’ospedale Niguarda in prognosi riservata, dopo essere stata operata d’urgenza, non corre più pericolo di vita. Il marito, interrogato ieri pomeriggio dal pm Tiziana Siciliano, ha confessato tutto ed è accusato di tentato omicidio. Ha ammesso di essere stato spinto a cotanto gesto per la gelosia nei confronti della donna dalla quale, pur condividendo ancora l’abitazione, si è lasciato. L’uomo non ha precedenti e detiene regolarmente dal ’71 la pistola calibro 6 con cui ha sparato.