Spara e ferisce madre e fratello della fidanzata che l’ha lasciato

Ventisettenne si vendica a revolverate: la donna, colpita al rene, è grave

da Cercola (Napoli)

Il sicario è piombato alle loro spalle all’improvviso e, a freddo, ha aperto il fuoco. A terra sono rimasti una madre e il suo bambino di 10 anni mentre, una seconda figlia è rimasta illesa. Via Verdi, a Cercola, nel Napoletano ieri, all’ora di pranzo, è come impazzita: gente che fuggiva terrorizzata, automobilisti che acceleravano temendo di trovarsi in mezzo a una nuova sparatoria di camorra. Ma non era così: a sparare è stato un giovane di 27 anni, ansioso di vendicarsi per una storia d’amore finita. Infatti, tra lui e la figlia della donna, c’era stata una relazione, poi troncata nei giorni scorsi dalla ragazza, proprio perché stufa del carattere violento dell’ex fidanzato.
Un’ambulanza ha prelevato i feriti e li ha portati in un clinica per le cure. Le condizioni di Maria, 41 anni, casalinga e del suo piccolo, sono gravi. La donna è stata ferita al rene e il proiettile le ha provocato un’emorragia. Il piccolo invece è stato colpito da un proiettile alla gamba. Quello che preoccupa è lo choc, fortissimo, che adesso affligge i due. Miracolosamente illesa la figlia maggiore, 21 anni, che si trovava con loro, vero bersaglio dell’aggressore.
Maria e il figlioletto erano andati a prenderla al supermercato, dove lavora come commessa e insieme stavano tornando a casa, quando, in via Verdi è spuntato il motorino con l’ex fidanzato. Il caso è stato risolto in un’ora dalla polizia, agevolata anche dalle dichiarazioni della ragazza che avrebbe fatto in tempo a riconoscere lo sparatore. Agli investigatori avrebbe raccontato di un litigio violentissimo avuto con l’ex fidanzato, avvenuto nei giorni precedenti all’aggressione. Adesso il ventisettenne, arrestato quattro anni fa per spaccio di droga, è ricercato dalla polizia.

Annunci

Altri articoli