Spara al parente, colpito da amnesia

È stato ucciso da un colpo di pistola, partito, forse accidentalmente, durante un litigio con un parente. La vittima si chiamava Davide Cattani, 27 anni, cavatore. L’uomo con cui era scoppiata la lite è lo zio della compagna di Cattani, Maurizio Lattanzi, 51 anni, anche lui di Carrara. Nel pomeriggio i due si sono incontrati lungo la strada che da Carrara porta a Campocecina, dove, per motivi in via di accertamento, sarebbe nata la discussione poi degenerata. Nello scontro, Lattanzi è rimasto ferito da una coltellata, mentre Cattani è stato raggiunto dal colpo di pistola, risultata di provenienza illecita. I militari hanno trovato il corpo senza vita di Cattani accanto alla pistola, e, poco più in là, Lattanzi, che non si era mosso. L’uomo è stato portato in stato di choc all’ospedale di Carrara. Avrebbe detto di non ricordare nulla.