Sparatoria fra una banda di ladri e carabinieri: morto un bandito

Conflitto a fuoco nella note fra una pattuglia e una banda di quattro malviventi in fuga su un furgone dove avevano caricato un bancomat divelto in un centro commerciale di Potenza. Caccia ai tre complici dell'uomo ucciso che era alla guida del furgone

Potenza - Il componente di una banda di ladri è morto nella notte in un inseguimento dei carabinieri con sparatoria. La banda aveva divelto un bancomat da un centro commerciale a Potenza. Intercettata dai carabinieri si è data alla fuga sulla strada statale Basentana numero 407. Ne è nata una sparatoria in cui per primi a sparare sarebbero stati i ladri, a cui i militari avrebbero risposto. Il conducente del furgone su cui era stato caricato il bancomat è stato raggiunto da uno dei colpi esplosi dai militari. Il furgone inseguito dai carabinieri si è fermato su un’area di sosta, nei pressi di Albano di Lucania: lo sportello del lato guidatore si è aperto e l’uomo è sceso, accasciandosi. Ogni soccorso è stato inutile: era morto. Altri tre malviventi sono invece riusciti a fuggire a bordo di un’automobile e sono attivamente ricercati.

I ladri hanno sparato L’automobile dei carabinieri è stata raggiunta da diversi colpi di arma da fuoco, sparati proprio dai presunti ladri. Lo si è appreso a Potenza. I ladri, che hanno anche cercato - sia con il furgone sia con l’automobile - di speronare la vettura dei militari, hanno sparato per bloccare l’inseguimento. I carabinieri risposto al fuoco. Un elicottero dell’Arma, giunto da Bari, sta sorvolando l’area vicina a quella dove il furgone si è fermato: i militari stanno cercando il ladro che era con l’autista ucciso nella sparatoria, anche con l’ausilio di unità cinofile. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Potenza, Henry John Woodcock, che ha già fatto un sopralluogo nell’area di sosta autostradale dove l’uomo è morto.