Spareggi in 5 città: la sfida è appena cominciata

Cinque poltrone per dieci aspiranti sindaci. Domenica 10 e lunedì 11 giugno si rinnovano le sfide nei centri con oltre 15mila abitanti. Queste le città chiamate alla seconda tornata elettorale: Abbiategrasso, Cernusco sul Naviglio, Garbagnate Milanese, Meda e San Donato. Proprio da qui riparte la corsa della Cdl che cerca di scalzare le precedenti amministrazioni di colore opposto. Mario Dompè forte del vantaggio ottenuto al primo round tenta di battere l’avversario Achille Taverniti, per una vittoria dal sapore «storico». A Meda il duello tutto particolare e interno alla Casa delle Libertà: l’azzurro Giuseppe Ferrario se la vedrà con il leghista Giorgio Taveggia. Decisiva la Lega anche in quel di Cernusco, dove il candidato di centrodestra, Daniele Cassamagnaghi (non appoggiato in partenza) è alla ricerca di un accordo per poter superare Eugenio Comincini del centrosinistra. Anche ad Abbiategrasso è caccia all’ultimo voto tra Roberto Albetti (Cdl) e il sindaco uscente Alberto Fossati, molto indietro nelle consultazioni appena concluse. Vacilla pure un altro (ex) sindaco, Erminia Zoppè: a Garbagnate Leonardo Marone ha già messo la freccia. Dappertutto, comunque, giocheranno un ruolo fondamentale le tante liste civiche.