Spari e fiamme: un insediamento a forte rischio

«Sostanzialmente tranquillo». Così veniva definito il campo nomadi di via san Dionigi dagli operatori sociali. Ultimamente però, è stato sotto i riflettori per due casi di cronaca: il primo, lo scorso 11 agosto. In quell’occasione, l’insediamento era stato preso di mira da ignoti, che avevano sparato quattro colpi di fucile contro le baracche, fortunatamente senza fare vittime. Il secondo, invece, si è registrato il 29 giugno: un grosso incendio aveva devastato quasi tutto il campo. Le fiamme si erano levate così alte da essere viste fino in centro a Milano. In seguito al rogo, erano stati fatti evacuare diversi nuclei familiari.