Sparisce da una festa, trovato morto piccolo di 4 anni

Il piccolo Mathias era nudo sotto un cumulo di foglie poco lontano dal luogo del party in Borgogna

Alberto Toscano

da Parigi

Due drammatici fatti di cronaca, che riguardano altrettanti bambini, hanno messo sotto choc l’opinione pubblica francese durante questo weekend. Nella zona di Marsiglia è letteralmente scomparsa nel nulla una piccola di 5 anni, mentre nella parte centrale del Paese, in Borgogna, è stato ritrovato il cadavere di un bambino di 4 anni e mezzo, scomparso la sera precedente. La magistratura di Nevers, appunto in Borgogna, ha aperto un’indagine per l’omicidio del piccolo Mathias, che si era recato sabato pomeriggio con i genitori nella sala delle feste del municipio di Moulins-en-Gilbert. L’allarme è stato dato nella serata di sabato, quando gli abitanti del villaggio stavano celebrando in allegria la «Festa dell’agricoltura». Improvvisamente il padre di Mathias si è accorto sabato sera della sua scomparsa e ha cominciato a chiedere a tutti di aiutarlo nelle ricerche. Sulle prime sembrava tutto normale o quasi: un bambino può benissimo perdersi nel corso di una festa di adulti senza per questo che si debba temere il peggio. Poi ci si è accorti che Mathias non era da nessuna parte e intorno alle 23 sono stati chiamati i gendarmi, i pompieri, i sommozzatori (nelle vicinanze del villaggio c’è un corso d’acqua) e le unità cinofile. Per tutta la notte il villaggio di Moulins en Gilbert e le campagne circostanti sono stati perlustrati da centinaia di persone, senza che venisse trovata traccia del piccolo Mathias. Ieri mattina ci si è accorti della tragedia: il corpo completamente nudo del bambino è stato ritrovato - non lontano dalla sala municipale - sotto un mucchio di terra e di foglie. Subito la Procura di Nevers, competente per territorio, ha disposto un’inchiesta per omicidio volontario e ha ordinato un’autopsia di cui ancora non si conoscono i risultati. La popolazione di Chateâu Chinon e Moulins en Gilbert, letteralmente senza parole a causa di questa tragedia, di cui nessuno riesce a spiegarsi la causa.
Il procuratore di Nevers ha precisato che non si sa ancora se il piccolo Mathias sia stato oggetto o no di atti di violenza sessuale. «Noi pensiamo che vicende del genere accadano solo nelle grandi città e che le persone residenti in campagna siano più protette da questo tipo di azioni barbare e violente, ma - quando viene il nostro turno - riusciamo soltanto a chiuderci dietro una coltre di riservatezza e a esprimere con le lacrime la nostra disperazione», ha dichiarato il sindaco di Moulins en Gilbert.
La scomparsa della piccola Madison, di 5 anni, è avvenuta sabato mattina nel villaggio di Eyguières, nella zona di Marsiglia. La mamma si è accorta che la piccola non era nel proprio letto e ha constatato il fatto che la porta d’ingresso alla casa di campagna, in cui la famiglia risiede, era socchiusa. L’ha cercata in cortile e - non avendola trovata - ha dato l’allarme. È intervenuta la gendarmeria, insieme alle unità specializzate dei pompieri. Da ieri pomeriggio ha cominciato a partecipare alle ricerche anche un elicottero della polizia. Purtroppo non c’è stato assolutamente nulla da fare. Di Madison - una bellissima bambina bruna dai capelli lunghi - si sono completamente perse le tracce. Ieri l’intera popolazione di Eyguières ha collaborato con le forze dell’ordine e con i pompieri nel perlustrare palmo a palmo le campagne della zona nella ricerca della bambina o per lo meno di un indizio che potesse aiutare i soccorritori a ritrovarla. Niente da fare.
In serata l’elicottero continuava a sorvolare a bassa quota questa parte dell’entroterra marsigliese, mentre i volontari, organizzatisi in squadre di una decina di persone, insistevano nella loro opera di capillare perlustrazione del territorio.