La sparizione dei quadri spediti

Spariscono i dipinti e salta la mostra olandese di Alessandro Papetti che avrebbe dovuto inaugurare in questi giorni. La disavventura, però, ha dell’incredibile. Le opere, sei quadri di grandi dimensioni raffiguranti paesaggi industriali, vennero spediti con posta DHL il 30 maggio con data di consegna garantita per il 31 maggio (24 ore). «Effettuammo - dice l’artista - un fermo deposito per garantire la consegna nei tempi». Ma la mostra svanisce nel nulla. Il 2 giugno, dopo innumerevoli solleciti, la DHL Italia decide finalmente di aprire una pratica, «ma solo ieri l’altro l’azienda spedizioniera risponde che avrebbe effettuato una ricerca nel deposito di Bruxelles dove l'aereo aveva fatto scalo e anche in quello di Bergamo». C'era infatti il dubbio che i quadri non fossero neppure mai partiti. Incredulo, l’artista ha avviato un’azione legale: «Mi chiedo perché, pur avendo fatto presente dall’inizio il valore del contenuto, l’azienda si sia decisa solo ora ad aprire un’inchiesta».