La Sparkling festeggia la A

Non conosceva sconfitta dal 19 novembre dello scorso anno: diciannove vittorie consecutive che avevano catapultato la Sparkling Milano dai bassifondi della classifica fino alla vetta del campionato di serie A2. Ieri nella trasferta di Pineto contro Framasil Pineto, i ragazzi di coach Daniele Ricci sono tornati ad assaporare il sapore amaro della sconfitta. Un sapore amaro però cancellato da quello decisamente più dolce e inebriante della promozione in serie A1. Per il salto matematico nell’Olimpo della pallavolo la Sparkling aveva bisogno di un solo punticino. E quel tanto agognato punto è giunto al termine di un match che aveva preso una piega decisamente storta per la formazione milanese, con Pineto avanti 2 set a 0. Poi sotto i colpi delle furie ceche Peter Platenik e Jakub Novotny la Sparkling è letteralmente risorta vincendo quei due set che sono significati promozione certa. Nel quinto set infine, Pineto si è imposta per 15 a 11. Ma la festa è tutta per la Sparkling Milano. «Milano merita il campionato di serie A1», l’esultanza a caldo del palleggiatore Paolo Casagrande.