Uno sparo assordante fra le nevi del Minnesota

A chi non è mai successo di lasciarsi intrigare dalla copertina di un libro e di acquistarlo sulla scorta di una suggestione, pur non sapendone nulla? Ebbene, Terra inesplorata (Giano, pagg. 288, euro 18, trad. Luisa Piussi) di Lin Enger è uno di quei romanzi che si comprano dopo aver dato un’occhiata alla splendida immagine di copertina: qualche caseggiato in una campagna desolata e ammantata di neve. Un ottimo biglietto da visita per una vicenda fosca che prende le mosse dalla morte del padre del protagonista, ucciso con il suo stesso fucile nel corso di quella che sarebbe dovuta essere una normale battuta di caccia. Un suicidio che lascia qualche dubbio e che apre lo scrigno dei rimpianti del protagonista. Un mistero insolito in un Minnesota di ampi spazi e silenzi assordanti.