SPAVENTANO E DISTURBANO

A Casarza la stagione dei botti di Capodanno, prolungatasi oltre misura, finisce per ordinanza comunale. Il sindaco Claudio Muzio, infatti, visto il «consistente e pericoloso incremento di petardi e botti», ha emesso ieri un’ordinanza per vietarli perché spaventano persone e animali. Da adesso in poi saranno consentiti per fare festa soltanto il 31 dicembre e il 1° gennaio, ma non tutti gli altri giorni dell’anno. Per tutti coloro che non rispetteranno i divieti scatteranno le sanzioni da 50 a 250 euro.