Lo spazio dedicato dal Tg1 alle religioni? Appena il 2,44 per cento in sei mesi

Appena il 2,44 per cento. È questo lo spazio informativo che il principale telegiornale della Rai, il Tg1 della rete ammiraglia, ha dedicato alle religioni dal primo giorno di gennaio al 30 giugno 2007. Sono i dati dell’osservatorio Isimm, l’istituto che fornisce i numeri ufficiali all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Nella voce sono compresi, come specifica una nota della stessa Authority, il Vaticano e la Chiesa cattolica, ma anche gli altri soggetti confessionali.
Qualche tempo fa, il quotidiano La Stampa aveva riportato tuttavia i seguenti dati: nel periodo tra il 19 aprile 2005 e il 14 gennaio 2008 il Tg1 ha dedicato 26 ore e 35 minuti al Vaticano, pari al 29,13 per cento del tempo complessivo rispetto alle 32 ore e 21 minuti dedicate al governo (34,45 %).
Percentuali simili anche per gli altri telegiornali Rai: 20 ore e 28 minuti (32,17%) alle religioni varie per il Tg2 contro 21 ore e 45 minuti (34,41 %) dedicati al governo. Tg3: 47,48 per cento al governo, 30,71 a Vaticano e altri soggetti confessionali.