Spazio Oberdan, la mostra sui Savoia e l'Unità d'Italia aperta ad agosto

Ingresso gratuito durante tutto il mese per l'esposizione organizzata dalla Provincia di Milano per il 150° anniversario dell'ente

Centocinquanta anni fa, re Vittorio Emanuele II firmava il Decreto di costituzione della Provincia di Milano e affidava il governo della stessa a Massimo d'Azeglio. Milano ha celebrato questo avvenimento con un'importante mostra che ripercorre i 150 anni dell' Ente. La mostra "Casa Savoia e l'Unità d'Italia" si pone come elemento di congiunzione ideale tra i festeggiamenti per il centocinquantenario della Provincia ed il 150° dell'Unità d'Italia di cui sono iniziate le celebrazioni nel mese di maggio del 2010 per concludersi a Roma nel 2011. Milano fu la capitale morale del Risorgimento, da Milano partì la spinta che portò all'Unità d'Italia.
La mostra raccoglie molti cimeli appartenuti ai re e alle regine d'Italia raccolti dalla Fondazione Principe di Venezia, presieduta dal Principe Emanuele Filiberto di Savoia, e da alcuni collezionisti privati. A Milano sono esposti per la prima volta pezzi di assoluta rarità come un breviario in oro della regina Margherita realizzato dai mastri orafi milanesi, l'orologio da tasca che re Umberto I portava durante l'ultimo ballo alla Villa Reale di Monza. Verranno inoltre esposti i famosi monogrammi di diamanti della regina Margherita e della regina Elena disegnati dalla Gioielleria Musy. Tra i pezzi più pregiati spiccano il manto di corte della regina Margherita portato al Quirinale nel 1891 in occasione del primo congresso internazionale che sancì l'ingresso dell'Italia nel novero delle grandi potenze, un abito in seta e ricami indossato dalla regina Margherita al ballo della reggia di Monza nel 1886. Molti sono inoltre i documenti storici esposti legati ai passi salienti del Risorgimento e a Milano.
"Celebrare i 150 anni della Provincia di Milano nell'anno che precede il 150° dell'Unità Nazionale significa anche ripercorrere, tutti insieme, le pagine gloriose che hanno scandito quel periodo ricco di slanci ideali e patriottici. - evidenzia Guido Podestà, presidente della Provincia di Milano. - Se oggi vogliamo rilanciare un sentimento autentico di unità della nazione e di appartenenza alla Patria che ci accomuna tutti, pur nel quadro delle differenze regionali e territoriali (che sono una risorsa, e non un elemento disgregante), è indubbio il 'fil rouge' che ci lega a Casa Savoia. Questa mostra assolve una funzione importante al pari di quella sui Tesori della Provincia, inaugurata lo scorso aprile: rendere la Provincia di Milano un patrimonio condiviso, sotto il profilo storico e non solo, per tutte le comunità territoriali che la compongono. Un Ente, la Provincia, che si vuole caratterizzare sempre di più come elemento di prossimità alla persona, capace di soddisfarne i bisogni". "Casa Savoia e l'Unita' d'Italia, "Spazio Oberdan, viale Vittorio Veneto 2, Milano, fino al 12 settembre 2010. Orari: 10-19.30 - martedì e giovedì fino alle 22 - chiuso il lunedì; ingresso libero il primo martedì di ogni mese e tutto il mese di agosto, catalogo edito da Electa. Info: 02.77406300/6302; www.provincia.milano.it/cultura