Da speaker a scrittrice appassionata d’alpinismo

Kay Rush è nata a Milwaukee nel 1961, da padre svizzero-tedesco-americano e madre giapponese. Bambina prodigio, va all'università a soli sedici anni, dove studia scrittura creativa. Frequenta i corsi dell'Actor's Studio di New York e a diciannove anni si trasferisce in Italia. In tv ha presentato, tra l'altro, Hit Parade e Discoring su Rai Uno e Pressing su Italia1 insieme a Raimondo Vianello. Nel corso della sua carriera radiofonica ha fatto oltre 500 interviste ai più grandi nomi della musica mondiale. È stata uno dei collaboratori storici di Radio Deejay e ora conduce su Radio Montecarlo Rush Hour e Unlimited. Ha vinto due Telegatti e un Oscar della Tv. È stata spesso anche autrice dei suoi programmi, «ma senza che mi venisse riconosciuto, per motivi burocratici». È alpinista ed enologa. Ha esordito da poco con «Il seme del desiderio» (Sonzogno, pagg. 556, euro 18), storia dell'italoamericana Sandra Caputo che negli anni Ottanta, agli albori della fecondazione artificiale, decide di fare un figlio in provetta. Sta già lavorando al suo secondo romanzo, una storia d'amore senza lieto fine. Il suo sito è www.kayrush.net.