In uno specchio magico le icone del Novecento

Marilyn Monroe, Sharon Stone, Liza Minnelli, Sophia Loren, Pablo Picasso, James Dean, Mick Jagger, Charles Aznavour sono solo alcune delle «celebrities», i cui volti sono in mostra nella galleria RDBR (via Margutta, 71/a) fino al 30 gennaio. L’autore dei ritratti è l’artista brasiliano Marcos Marin, già molto noto negli Usa, in Francia e nel Principato di Monaco. La particolarità della sua arte è che applica a un genere figurativo come il ritratto le tecniche della astratta op art, da lui scoperta e apprezzata durante un lungo soggiorno a Miami, dove ha avuto modo di conoscere Victor Vasarely e altri esponenti dell’arte ottica.
«Sento una specie di obbligo etico a realizzare i miei ritratti che spesse volte rappresentano il riconoscimento del talento e della genialità dell’uomo», dice Marin a proposito delle sue opere, che sembrano voler perpetuare la mitica immagine delle icone del XX secolo alla maniera di uno specchio magico. I suoi ritratti sembrano fuori dal tempo. Da vicino non si percepisce chi sia il personaggio raffigurato, ma da lontano l’effetto è straordinario. Lo stesso personaggio viene riproposto più volte in sequenza, giocando con tutte le variazioni possibili di colore e segni grafici. Egli parte da un’immagine che viene trasformata, seguendo una sua idea, con un procedimento digitale e poi ritrascritta a mano su tela con colori acrilici.
L’opera viene quindi rilavorata a pennello creando particolari effetti ottici. Le illusioni visive da lui inventate, che utilizza anche nella scultura, rendono i ritratti mobili e vibranti. E così il suo linguaggio, che nasce da rigorose indagini scientifiche, diventa idoneo a celebrare la sua visione umanistica del mondo, con l’uomo al centro dell’universo. Per lungo tempo Marin ha portato avanti la sua carriera d’artista parallelamente a quella di concertista per pianoforte classico. Ma da quando nel 2006 ha conosciuto Pierre Cardin, che è diventato il suo mecenate, ha deciso di concentrarsi solo sulla ricerca della percezione visiva. Ultimamente è diventato uno dei ritrattisti ufficiali dei Principi di Monaco. Orario: dal martedì al sabato 11-14 e 15-20.