Lo Special One non è più lui Adesso assomiglia a Teocoli

Da quando è all’Inter, dicono, è invecchiato moltissimo. E anche le foto sembrano confermarlo. José Mourinho ha 46 anni ed è sempre stato un bell’uomo. Polemico, magari troppo pieno di sé, non sempre simpatico a tutti, ma pieno di charme. Almeno fino a quando è arrivato in Italia. Era appena appena sale e pepe quando si presentò alla stampa dichiarando «non sono mica un pirla». Poi qualcosa è cambiato nel suo look. Prima qual taglio quasi a zero, da «Soldato Jane», che non gli donava di certo, poi il capello sempre più bianco, quasi come quello del suo vice Beppe Baresi che ha cinque anni più di lui. Pare persino dimagrito Mourinho e dà l’impressione, ma forse è solo una tattica, di avere sempre i nervi a fior di pelle. Eppure avrebbe tutti i motivi per vivere felice: guida la squadra più forte d’Italia, ha uno degli ingaggi più alti d’Europa, ha una famiglia bellissima, tifosi che lo adorano, popolarità in tutto il mondo, decine di squadre che lo vorrebbero sulla panchina. Lui stesso in un’intervista ha detto, e chi può dargli torto?, che ci sono cose molto più importanti del calcio. Già, basta non prenderlo troppo sul serio, però...