«Speciale trattato come un eversivo»

«La mia difesa del generale Roberto Speciale non risponde ad oscure trame lobbistiche né a logiche da consorteria massonica». Lo ha detto Sergio De Gregorio, presidente della commissione Difesa del Senato e leader nazionale del movimento politico «Italiani nel mondo». «Sappia il governo - ha aggiunto De Gregorio - che non abbandonerò Roberto Speciale come non abbandonerei un qualunque alto esponente delle Forze armate trattato alla stregua di un personaggio eversivo come nel caso dell’ex comandante della Guardia di Finanza». Ha poi aggiunto: «Credo che Visco abbia mentito, ma sarà colpevole soltanto nel caso di una sentenza ai suoi danni».