Speculano pure sui consigli comunali

L’ultimo caso di spreco di denaro pubblico è andato in scena venerdì a Bologna: a rispondere alle interpellanze del capogruppo di Forza Italia, Daniele Carella, ci dovevano essere il sindaco Cofferati e l’assessore al Traffico, l’ex Prc Maurizio Zamboni. Ma il primo era a una inaugurazione, mentre il secondo a un convegno a Parigi. Risultato: la seduta è durata solo mezz’ora, però i 38 consiglieri comunali presenti hanno incassato per intero il loro gettone di presenza da 72 euro. Per un totale di poco più di 2700 euro. E non è la prima volta: a metà dello scorso luglio una commissione comunale durata 7 minuti costò 2100 euro.