Spedizione punitiva in discoteca, rumeni picchiati

Spedizione punitiva la notte scorsa all’interno di una discoteca di via Pacinotti a Cornigliano. Una decina di albanesi armati di spranghe, bastoni e cocci di bottiglia hanno fatto irruzione all’interno di un locale e hanno selvaggiamente picchiato alcuni romeni per cause ancora da accertare. Tre di questi sono finiti in ospedale con traumi e ferite guaribili in una quindicina di giorni.
Sul caso stanno indagando i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Sampierdarena. Si tratta del secondo episodio di violenza in pochi giorni che avviene all’interno di un locale notturno. Due notti fa in un night club di via Venezia erano stati sparati anche due colpi di pistola, sempre da parte di albanesi.
E per cercare di arginare gli episodi di violenza che quasi quotidianamente si verificano nella città, prosegue l’attività di controllo e di prevenzione sul territorio e in particolare nel centro storico, della Polizia di Stato.
Nella sola giornata di ieri, gli agenti in collaborazione con i militari dell’Esercito italiano e del personale della Polizia municipale, hanno identificato venti persone e sono stati controllati tre esercizi commerciali in via Gramsci e via di Prè.
L’attività di pattugliamento si è concentrato sulla zona compresa tra via Balbi e via di Gramsci, nella zona della Maddalena, a Caricamenti, in via di Raibetta e via Turati, oltre al Porto Antico In quelle parti di città, insomma, considerate più a rischio e più «calde» per la frequenza di episodi di piccola criminalità.
Sempre ieri, gli agenti hanno anche provveduto a far sgomberare i mercati degli abusivi che stazionano quotidianamente con le loro bancarelle in via Turati e nella zona compresa tra il Museo del Mare e il Galeone, zona per altro, meta di turisti e visitatori.