SPENDING REVIEW E CORRUZIONE

Giornata difficile per il governo, battuto ieri per ben due volte. In commissione Affari costituzionali e Bilancio del Senato l’esecutivo è andato sotto su un emendamento alla «spending review» del Pd: il sottosegretario all’Economia, Gianfranco Polillo, aveva dato parere negativo ma una maggioranza trasversale (Pd, Lega, Idv e Udc) ha approvato la modifica. Alla Camera il governo è stato invece sconfitto su un emendamento presentato dall’Idv al disegno di legge sulla corruzione.
Commenti

Franco-a-Trier

Ven, 01/06/2012 - 08:12

Se non alza le tasse non ce la fa,piuttosto dovrebbe prenderli da coloro i quali guadagnano molti soldi, professionisti dott, avv,artigiani ecc che dichiarano quasi nulla al fisco.