La speranza azzurra si rompe il ginocchio

Per lo sciatore Giuseppe Michielli la coppa del mondo di combinata nordica (salto e fondo) è finita ieri sulla pista d’atterraggio del trampolino austriaco di Ruhpolding. L’azzurro, migliore italiano nella specialità e promettente combinatista, atterrando dopo il primo salto ha perduto il controllo degli sci. Nella caduta ha riportato la lesione dei legamenti del ginocchio sinistro. Il ventunenne tarvisiano sarà operato oggi, si prevede uno stop di 6-8 mesi.
Su un altro trampolino, quello tedesco di Oberstdorf è spuntata una nuova stella. Il debuttante austriaco Gregor Schlierenzauer, compirà 17 anni il prossimo 7 gennaio, s’è imposto a sorpresa ma con autorità nella prima prova del circuito dei «quattro trampolini» diventando il più giovane vincitore d’ogni tempo di una gara di coppa del mondo.