La speranza va sostenuta nel paziente neoplastico

«Personalizzazione, sopravvivenza e qualità di vita: un futuro per i pazienti oncologici».Questo il tema della Seconda edizione del Premio Giornalistico Merck Serono dedicato ai nuovi traguardi della ricerca scientifica. I pazienti colpiti da tumore vanno aiutati nel guardare al proprio futuro con maggiore speranza e senza rinunciare alla progettualità della propria vita. Il premio sarà assegnato a quei giornalisti che si saranno distinti per la capacità di offrire ai pazienti una prospettiva positiva, rispettando i contenuti scientifici e svolgendo la loro attività con competenza, dedizione, serietà, chiarezza di linguaggio e capacità divulgative.
«L'edizione dello scorso anno – ha dichiarato il dottor Antonio Messina, presidente ed amministratore delegato di Merck Serono – ha riscosso grande successo, sia in termini quantitativi, con oltre 40 giornalisti partecipanti, sia in termini qualitativi, perché il livello dei contributi che ci sono pervenuti era molto alto. La nuova edizione evidenzia l'importanza di una migliore conoscenza di queste patologie, e quanto siano importanti un approccio personalizzato ed il progresso della ricerca scientifica nell'offrire prospettive di vita migliori ai pazienti e alle loro famiglie».