Speranze Lecce: un bomber doc e il derby in arrivo

Mario Beretta ha giurato che non cambierà modulo, 4-3-1-2 anche a San Siro: «Siamo il Lecce, dobbiamo sperare che l’Inter abbia già in mente il derby e che qualche giocatore sia in serata storta. Io chiedo un Lecce coraggioso, snaturarlo non ha senso, poi magari qualche variazione ci sarà, se l’Inter cambierà atteggiamento tattico».
Non cambia il modulo ma forse qualche nome in formazione. Possibile che rientri il maliano Diamoutene messo in un angolo dopo la prima giornata contro il Torino quando causò un rigore ancor oggi inspiegabile. Munari potrebbe sostituire l’uruguaiano Giacomazzi. Ma l’arma segreta è il bomber Caserta, trent’anni domenica, due reti nelle ultime due giornate, in un momento magico. Opera alle spalle delle due punte Cacia e Tiribocchi, il primo è un pupillo di Beretta che sta facendo il possibile per recuperarlo dopo l’infortunio.
Domenica con il Siena, avversario diretto per la salvezza, un pessimo primo tempo, con l’Inter non c’è nulla da perdere.