La sperimentazione sulla Ru486 è del tutto regolare

«È tutto regolare»: dopo la notizia che la Procura di Torino ha indagato il ginecologo Silvio Viale, in merito alle modalità di sperimentazione della pillola Ru486 all’ospedale torinese Sant’Anna, il ministro della salute Livia Turco è intervenuta senza mezzi termini sulla vicenda. «Gli atti che ho in mano del Consiglio superiore della Sanità e dell’agenzia del farmaco dicono che la sperimentazione è corretta nell’ambito della 194». Il ministro non ha voluto prendere posizione direttamente sul procedimento giudiziario che ha coinvolto Viale: «La Procura farà il suo compito, non mi risulta però che ci sia stata una violazione di quanto è stato previsto dal ministero».