«Spero che sia in un mondo migliore»

Lecco Laura piange a dirotto. Solo lacrime, ora, per Eluana che non c’è più. «Spero che sia serena» dice. Laura Portaluppi era una delle sue amiche più care e, ora, per lei c’è solo il dolore di aver perso Eluana, per sempre. Un dolore ancora più profondo di quello provato nel gennaio del 1992, quando la vita di Eluana fu stravolta da quel terribile incidente. Perché ora Eluana è morta davvero. E, anche se l’amica era partita per quello che si annunciava come l’ultimo viaggio, la notizia della sua morte è arrivata comunque all’improvviso. Con tutte le emozioni di un momento così drammatico.
Eluana non c’è più. Che cosa ha provato quando l’ha saputo?
«Provo un dolore incredibile».
A chi pensa in questo momento? A Eluana, al papà Beppino?
«Ora i miei pensieri sono soltanto per lei, per Eluana. Spero sia serena».
Che cosa si sentirebbe di dire in questo momento a Eluana?
«Spero che sia in un posto migliore di questo e che sia serena».
Crede che ora sia in pace?
«Spero che sia così. È il mio augurio».
Lei era molto amica di Eluana, ha vissuto il momento dell’incidente, diciassette anni fa e poi il suo lungo ricovero. Poi, la settimana scorsa, il suo trasferimento nella casa di riposo di Udine. Sapeva che era l’ultimo viaggio di Eluana, che le avrebbero sospeso l’alimentazione. Come ha vissuto quel momento?
«È stata una ferita enorme che si è riaperta. Per me è stato come tornare indietro a diciassette anni fa, a quel giorno in cui ho perso la mia migliore amica».
È stato però un momento forse ancora più drammatico: Eluana partiva per quello che sarebbe stato, davvero, il suo ultimo viaggio. Che cosa ha pensato?
«Per me è stato sicuramente un giorno nero, è stato come se si fosse riaperta una ferita enorme. Sapevo che a quel punto stava per iniziare un cammino che avrebbe portato Eluana ancora alla morte. È stato un momento di grande dolore personale».
Ora davvero non c’è più...
«Spero solo che sia in un mondo migliore».