Spesa farmaceutica in aumento nel Lazio

La spesa farmaceutica netta a carico del sistema sanitario nazionale nei primi sei mesi del 2006, nel Lazio, si è attestata sui 798.895.796 di euro, con un aumento del 14,1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2005. Un incremento più alto a quello registrato mediamente in Italia, che è stato pari al 10,8 per cento. A dirlo sono i dati diffusi da Federfarma, la Federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani. L’aumento della spesa va di pari passo con quello del numero delle ricette. Nel Lazio sono state pari a 26.758.226, più 7,4 per cento rispetto al primo semestre 2005. Anche in questo caso con un tasso di crescita superiore a quello medio nazionale che si attesta, secondo i dati Federfarma, al più 5,9 per cento. Nei primi sei mesi del 2006 l’incidenza sulla spesa lorda delle quote di partecipazione a carico dei cittadini (relative sia al ticket che alla differenza rispetto al prezzo di riferimento) nel Lazio è dello 0,7 per cento, in linea con il dato relativo alle regioni che non applicano il ticket. La spesa farmaceutica lorda, infine, come rileva Federfarma, nella regione ha subito un incremento del 7,4 per cento.