«Spesi 2 milioni l’anno per i danni sul verde»

«Bisogna fare una grande opera di informazione perché il livello di sicurezza di Milano è superiore a quelli per esempio di Prato e Trieste e è uno dei migliori d’Italia». Riccardo De Corato concorda pienamente con la diagnosi del questore che parla di un problema di percezione più che di sicurezza, anche se il vicesindaco non nega affatto i temi sul tappeto: «Ci sono importanti segnali da non sottovalutare che richiedono una particolare attenzione, come le truffe agli anziani in aumento, gli atti di violenza compiuti ultimamente in occasione delle manifestazioni, gli stupri e gli episodi di vandalismo sul verde».
De Corato è in sintonia con Scarpis anche sulla necessità di rivedere le leggi in modo da tutelare maggiormente gli anziani. E garantisce che ripresenterà subito alla camera una proposta di legge in questa direzione: «Il grido di dolore lanciato dal questore deve avere una risposta dal Parlamento inasprendo le pene per chi commette reati contro gli anziani. Ma nonostante fosse stato già approvato in commissione Giustizia, il disegno di legge presentato da me come senatore due anni fa è rimasto fermo, bloccato dall’opposizione, per oltre un anno. In questa nuova legislatura mi impegno a ripresentarlo quanto prima alla Camera».
Il vicesindaco ha poi ringraziato il questore per aver dedicato un passaggio del discorso al tema del vandalismo sul verde: «È necessario sensibilizzare i cittadini al rispetto del patrimonio ambientale della nostra città. Ogni cittadino deve sentirsi custode del verde. Un appello questo che io più volte ho lanciato ai milanesi perché per gli atti vandalici sul verde il Comune spende ogni anno circa 2 milioni di euro».